30/09/2007

Alessandri e il TD SGR Rimini campioni d'Italia

Alessandro Alessandri, capitano del Triathon Duathlon SGR Rimini non smette mai di stupire, né di conquistare titoli di assoluto livello nell'ambito delle multidiscipline. Questa volta però la notizia è storica, il capitano del TD infatti a 37 anni ha compiuto un'impresa che finora non era riuscita a nessun riminese: ottenere la medaglia d'oro in un campionato italiano individuale di triathlon. Davvero numerosi infatti sono stati nel corso degli anni i titoli raggiunti nella disciplina del duathlon, e anche nel triathlon nel 2005 è arrivata la medaglia d'oro, ma si trattava di una gara a squadre. Oggi (30 settembre) per la prima volta Alessandri ha appeso al collo la medaglia più preziosa a livello individuale. Ma torniamo alla gara: è l'unica competizione italiana che ospita un campionato nazionale sulla stessa distanza del famoso Ironman. Qui si chiama "triathlon superlungo", ma i km 3,8 di nuoto, 180 di bicicletta e la maratona finale sono gli stessi che hanno reso "mitica" la gara delle Hawaii. Siamo a Marina di Campo sull'Isola d'Elba dove si sono appena svolti i Campionati Italiani individuali e a squadre su una proibitiva distanza che appassiona centinaia di triathleti. Tanti infatti gli iscritti, oltre 200, mentre 33 erano le squadre in lizza. Immersi nella splendide cornice dell'Isola d'Elba i partecipanti hanno dato il via alla propria gara alle 7 del mattino e dopo le tante ore di fatica Alessandri ha tagliato l'agognato traguardo davanti al belga Jonathan Leger (la gara era open anche agli stranieri) e a Federico Girasole della Granarolo Triathlon. Il capitano riminese ha condotto una gara al meglio delle sue possibilità. La frazione di nuoto, certamente non la sua specialità, è stata buona, al cambio infatti inseguiva il gruppetto di testa con 15' di ritardo. Così anche nella frazione ciclistica, dove dal primo giro è riuscito a mantenere la sesta posizione. E' stata nella maratona finale che è venuta fuori tutta la classe e la grinta del riminese. La sua rimonta è iniziata subito ed è aumentata in modo lento e costante, fino al penultimo giro, quando ha raggiunto i diretti avversari. Nell'ultimo tratto in testa al gruppo erano rimasti in due, Alessandri e il belga, che è stato definitivamente distanziato negli ultimi 4 chilometri con un distacco di 2'45''. E non è finita qui. Il successo non sembrava abbastanza e così gli altri due alfieri del TD Rimini in gara: Massimo Strada e Salvatore Alaimo si sono piazzati rispettivamente in 17a e 28a posizione. Questo ottimo risultato, sommato alla prova di Alessandri, ha consentito al TD di ottenere la vittoria del campionato italiano anche a squadre, davanti alla Granarolo Triathlon. Una domenica davvero storica per il palmares del TD SGR Rimini.

[ Torna alle news ]

           

CREATTIVA.info© 2005
Designed and engineered by Nexis