04/06/2007

36^ Coppa della Pace - Oro a Marco Cattaneo

Oro a Marco Cattaneo dopo il declassamento del russo Anton Reshetnikov. Una gara incerta e combattuta fino all'ultimo secondo quella della 36^ Coppa della Pace – 33° Trofeo Fratelli Anelli, che si è svolta oggi lungo le strade della provincia di Rimini, corsa baciata da un sole finalmente caldo che ha stemperato il freddo dei giorni scorsi e ha offerto le condizioni di gara migliori per i 157 atleti che si sono presentati alla partenza. Ma quello della Coppa della Pace è un percorso difficile e selettivo, lo dimostra l'ordine d'arrivo che conta 56 ciclisti al traguardo. Dopo gli estenuanti 166 chilometri del tradizionale percorso romagnolo, che parte da Sant'Ermete (Santarcangelo di Romagna) e precisamente dal piazzale della ditta Fratelli Anelli, la gara si è decisa tutta in un'accesa volata finale che ha visto tagliare il traguardo per primo al russo Anton Reshetnikov con 4 ore e 7 minuti, seguito immediatamente dal campione italiano Marco Cattaneo (SC Pagnoncelli), Marco Da Castagnori (GS Silver Sport Team Marco Pantani), Alberto Contoli (faentino, in corsa per la Filmop Parolin Sorelle Ramonda), Fabrizio Lucciola (GS Maltinti), Jaroslaw Dabrowski (Norda Atala Polonia) e Pavel Kochetkov (nazionale Russa). A 21'' dal gruppetto di testa si è piazzato Bruno Rizzi della Pagnoncelli, dopo una grande gara in cui ha sempre tenuto le primissime posizioni, conquistando anche il Gran Premio della Montagna dedicato al compianto Gino Mondaini. L'oro al russo Reshetnikov è stato però negato dai giudici che hanno avvisato un'irregolarità nello sprint. Tale decisione ha portato al declassamento dell'atleta fino al settimo posto, affidando in questo modo la vittoria al campione italiano Marco Cattaneo, seguito sul podio da Marco Da Castagnori e Alberto Contoli, per una premiazione tutta italiana. Le condizioni climatiche hanno favorito la regolarità della gara che è stata corsa con una velocità media costante, di poco inferiore ai 41 km orari. La corsa è stata caratterizzata da continui tentativi di fuga sin dai primi chilometri di gara, ma i distacchi non sono mai stati determinanti e il gruppo li ha sempre ben contrastati, marciando praticamente compatto fino all'ultimo giro, che ha portato alla volata finale. Divertito e appassionato il pubblico sistemato nel piazzale della ditta Fratelli Anelli, che ha ospitato la gara, e lungo tutto il percorso.

[ Torna alle news ]

           

CREATTIVA.info© 2005
Designed and engineered by Nexis