07/12/2006

E' BAGHIN - FESTE E RITI DEL MAIALE

Avrà inizio domani, venerdì 8 dicembre, la tre giorni di festeggiamenti che Saludecio dedica al maiale, uno dei protagonisti indiscussi della nostra cultura alimentare e popolare. Con la prima edizione di “E’ baghin – feste e riti del maiale”, il borgo malatestiano si animerà per tutto il week end all’insegna della tradizione contadina e del buon cibo, riscoprendo tutto ciò che concerne la carne suina e la sua lavorazione. Accanto al ricco mercato, che proporrà prodotti agro-alimentari legati al maiale, i visitatori potranno davvero approfondire la conoscenza di questo animale. Uno dei momenti più significativi della manifestazione sarà il convegno organizzato con la collaborazione di Slow Food, dal titolo “Sicurezza e rischio delle produzioni tradizionali”. Il dibattito, che avrà luogo domani alle ore 16.00 presso la Sala Consiliare del Comune, richiamerà numerosi esperti e studiosi sul tema. Dopo il saluto d’apertura del Sindaco Giuseppe Sanchini, aprirà i lavori il moderatore Antonio Ricci, Presidente del Comitato Scientifico ARGA (Associazione Interregionale Giornalisti Alimentazione Ambiente Emilia-Romagna, Marche, Toscana e Umbria). Di seguito interverranno: • Mauro Morri, Assessore alle Attività produttive della Provincia di Rimini: “Dai riti all’innovazione per garantire sicurezza e tipicità”. • Piero Sardo, Presidente della Fondazione Slow Food per la Biodiversità: “Normative igienico-sanitarie e piccole produzioni di qualità. La scommessa di Slow Food”. • Paolo Boni, Direttore Istituto Zooprofilattico Sperimentale Lombardia ed Emilia-Romagna: “SIVAR: un sistema per valorizzare i prodotti e documentare la sicurezza”. • Gabriele Locatelli, Governatore di Slow Food e Coordinatore del Protocollo della Romagna Toscana: “Il protocollo della Romagna Toscana quale strumento di divulgazione nell’applicazione della normativa”. • Mario Guaducci, presidente COPAF (Consorzio per la Valorizzazione dei Prodotti Tipici dell’Appennino Faentino): “L’esperienza del macello e dei laboratori di trasformazione di Brisighella”. • Milena Libretto, Direttore Area Dipartimentale Sanità Pubblica Veterinaria AUSL di Rimini: “Produzioni tradizionali nel ‘pacchetto igiene’ ”. Al termine dell’incontro, intorno alle ore 18.30, i festeggiamenti in onore del maiale proseguiranno con il Laboratorio del gusto, a cura della Condotta Slow Food Rimini e San Marino, che si terrà presso il palazzo municipale nella Sala Ex scuole. Si tratta di una degustazione guidata dei prelibati salumi di razza Mora Romagnola (un presidio Slow Food), in comparazione con salumi tradizionali provenienti da altre razze autoctone italiane. I salumi saranno accompagnati da vini di qualità della provincia di Rimini. La partecipazione al laboratorio è a numero chiuso fino ad esaurimento posti disponibili. Il costo è di € 18,00 per persona. Ai soci Slow Food verrà applicato l’importo scontato di € 15,00. L’iscrizione può essere effettuata presso tutti gli sportelli della Banca Malatestiana, inviando bonifico bancario a favore della Segreteria organizzativa Promo D snc, specificando nome, cognome e recapito telefonico, oppure con versamento sul c/c postale 73192155 intestato a Promo D snc. Inviare al ricevuta del pagamento tramite fax allo 0541 825161. Per informazioni: Promo D tel. 0541 827254 Una ghiotta occasione, dunque, per gustare ed acquistare le squisitezze che il maiale da secoli ci regala, approfondendone ulteriormente la conoscenza grazie a questi interessanti momenti di informazione.

[ Torna alle news ]

           

CREATTIVA.info© 2005
Designed and engineered by Nexis