26/09/2009

Capodanno del vino

L’Amministrazione comunale di San Giovanni in Marignano in collaborazione con Associazione Commercianti “Il Granaio dei Malatesta”, Circolo ARCI “F. Beretta”, Pro-Loco, Aziende vinicole Fattoria Poggio San Martino di Galli Antonio, Enio Ottaviani, Tenuta del Monsignore, Tenuta del Tempio Antico, Torre del Poggio di Galli Elio presenta Il Capodanno del Vino – IX edizione domenica 27 settembre, dalle ore 15:00 Piazza Silvagni e Via Veneto Alle ore 19,00 presentazione del libro fotografico di Rosita e Luca Nicoletti “San Giovanni in Marignano – Il granaio dei Malatesta” San Giovanni in Marignano, centro fiorente dell’attività vitivinicola romagnola, dal 2000 è entrato a far parte dell’Associazione nazionale Città del vino e, dal 2009, anche del prestigioso club dei “Borghi più belli d’Italia”. La vocazione agricola, che già lo rese noto nelle cronache antiche con l’appellativo di “granaio dei Malatesta”, si esplicita oggi nei suoi 220 ettari vitati e nella presenza sul suo territorio di 230 aziende vitivinicole. Per rendere tributo a questa bevanda che tanto ha dato e continua a dare al borgo, ma anche per celebrare l’ingresso nell’associazione nazionale delle Città del Vino, l’Amministrazione comunale, coadiuvata dall’importantissimo aiuto delle associazioni locali (dalle aziende vitivinicole a quella di commercianti, Pro Loco e Circolo Arci), dal 2001 organizza un evento dal nome assai originale: il Capodanno del Vino. Questa festa, che si svolge puntuale la quarta domenica del mese di settembre richiamando migliaia di visitatori, è l’occasione per riscoprire i sapori, i profumi e le tradizioni della cultura agricola romagnola; coloro che vi si recano infatti hanno la possibilità di rivivere per un giorno le emozioni delle generazioni passate, quando la pigiatura dell’uva era una vera e propria occasione di festa. Il programma è molto fitto: si comincia alle ore 8.00 in Via Veneto che si riempirà delle originali bancarelle del mercatino de “Il Vecchio e l’Antico”. Dalle 15.00 poi sarà possibile degustare nei simpatici boccalini in coccio prodotti per l’occasione, i vini locali proposti dalle aziende vinicole Fattoria Poggio San Martino di Galli Antonio, Enio Ottaviani, Tenuta del Monsignore, Tenuta del Tempo Antico e Torre del Poggio di Galli Elio. Alle ore 15.30 sarà il momento dell’attesissima “gara della pigiatura” messa in scena dal gruppo “I Popolani” di Gradara, che farà riviere al pubblico le emozioni di questa antica tradizione. Accanto ai vini, non mancherà il famoso “Merendone”, assaggi gastronomici di ciambelle e bruschette, offerti dall’Associazione Commercianti “Il Granaio dei Malatesta”, così come alle ore 18.00 la classica rustida di pesce accompagnata dagli spaghetti con i sardoncini, cotti a puntino dai soci del Circolo Arci “F. Beretta”. Come in ogni festa che si rispetti, non mancherà l’intrattenimento musicale affidato agli strumenti di tre corpi bandistici: la Banda Municipale di San Giovanni in Marignano, il Corpo Bandistico “B. Lugli” di Soliera (Modena) e la Banda musicale Città di Chiaravalle (Ancona) sfileranno lungo via Veneto a partire dalle ore 16.00 per poi giungere in Piazza Silvagni dove, a turno, si esibiranno in bellissimi concerti sul palco appositamente allestito. Per la gioia dei più piccini alle ore 16:00 al Parco dei Tigli, il Teatro dei Cinquequattrini metterà in scena una lettura animata accompagnata da chitarra dal titolo Storie di carta. Un Mangiastorie venuto da lontano è questa signora che cambia nome a secondo di dove va e di quello che un bimbo le dà. Munita di un ombrello colorato e con la giacca e i pantaloni gonfi di libri e libricini, fa letture per bambini. Gli oggetti che si porta appresso sono proprio quelli: piccoli e poverelli. Libri, ombrello, qualche oggetto-simbolo della lettura scelta e… una chitarra da strimpellare. Alle 19.00, a conclusione della festa, Piazza Silvagni sarà palcoscenico per la presentazione del libro fotografico “San Giovanni in Marignano – Il granaio dei Malatesta” di Rosita e Luca Nicoletti. Dopo gli interventi del presidente della Pro-Loco Mauro Landi e di un rappresentante dell’Amministrazione marignanese, seguirà la proiezione di alcune immagini significative commentate da un esperto. Infine, a tutti i presenti verrà fatto omaggio di una copia di questo volume da collezione. Il Capodanno del Vino si configura dunque come un appuntamento importante che ben sa coniugare diverse tipologie di culture: da quella rurale a quella letteraria e fotografica, tutte volte alla valorizzazione di un borgo “con l’anima”, un borgo vivo tutto l’anno grazie alla volontà dei suoi amministratori e dei suoi cittadini che costantemente si adoperano per la sua promozione. Info: www.marignano.net – 0541 956895 / 827133 Ufficio di comunicazione Comune di San Giovanni in Marignano – Creattiva Tel. 0541 709792 – Fax 0541 708015 – E-mail: creattiva@creattiva.info – www.creattiva.info

[ Torna alle news ]

           

CREATTIVA.info© 2005
Designed and engineered by Nexis