04/04/2009

Presentata la XIX edizione del Paganello

World Beach Ultimate Cup - Paganello 2009 - XIX edizione The beach ultimate experience “Alea Iacta Est” dal 9 al 13 aprile 2009 – Rimini - Italia Cosa accomuna l’antica Roma e il frisbee? Di primo acchito si direbbe nulla, a meno che un eclatante scoperta archeologica dimostri che i legionari si allenassero con il disco volante. Invece no…in Italia esiste un luogo ricco di storia, e in particolare di epoca romana, che ogni anno si trasforma nella capitale mondiale del Beach Ultimate Frisbee: è Rimini. “Alea Iacta Est” è il titolo che gli organizzatori della Coppa del Mondo di Beach Ultimate Frisbee, hanno scelto per legare in maniera evidente Rimini alla storia di un’epoca che ha segnato la cultura mondiale e che tutto il mondo studia e apprezza, oltre per far scoprire alle migliaia di ragazzi che arrivano ogni anno nella città romagnola le sue preziose origini testimoniate da veri tesori come lo scavo archeologico della Domus del Chirurgo o i monumenti che da 2000 anni sono il simbolo di Rimini. . E se questo non bastasse a rendere l’idea, da sabato 11 al lunedì 13 la Legio I Italica di Villadose Rovigo allestirà in spiaggia un accampamento romano, dove sarà possibile assistere a dimostrazioni didattiche e scene di vita quotidiana. “Il dado è tratto” anche per affermare che l’Ultimate non è più solo un gioco ma un vero proprio sport che conquista di anno in anno migliaia di spettatori e nuovi giocatori, irresistibilmente attratti dalla spettacolarità del gioco e dalla sua immediatezza. A testimoniarlo la crescita costante del numero delle squadre iscritte al torneo Junior e dei visitatori della manifestazione. Una crescita che rappresenta anche il frutto dell’impegno per la diffusione delle discipline del frisbee fra i più giovani, portato avanti della Federazione Italiana Flying Disc e di tutte le società sportive che vi sono affiliate. Federazione che nei giorni del Paganello sarà presente con i suoi istruttori sulla spiaggia di Rimini con un ricco programma di stage. Per giocare bastano due squadre (di 5 o 7 giocatori) un campo (spiaggia, prato o anche una palestra) e un frisbee, il fine del gioco è arrivare con il disco in meta come nel rugby, non esiste il contatto fisico e stranezza delle stranezze non ci sono arbitri o direttori di gioco. La regola fondamentale è lo “Spirito del Gioco” che racchiude il rispetto delle regole, dell’avversario e il fair play. L’ultimate è divenuto negli anni un vero e proprio sport, anche se non ha perso le sue caratteristiche migliori di gioco, e oggi viene praticato in tutti i continenti e sono più di 60 i paesi che aderiscono alla World Flying Disc Federation (WFDF). Così come accade da 19 anni, sarà il grande welcome party sulla spiaggia ad aprire ufficialmente il Paganello, che entrerà nel vivo delle gare già venerdì 10. 48 le squadre che parteciperanno nella divisione open (maschile) in rappresentanza di Austria, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Olanda, Filippine, Russia, Spagna, Sud Africa, Svezia, svizzera, USA, Gran Bretagna e Ucraina. 24 le squadre che si contenderanno il titolo femminile, provenienti da Canada, Danimarca, Francia, Germania, Italia Giappone, Russia, Svizzera, USA, Gran Bretagna, Ucraina. 32 le compagini che si affronteranno nella divisione Mixed, provenienti da Austria, Belgio, Canada, Repubblica Ceca, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Olanda, Nuova Zelanda, Svizzera, Usa, Gran Bretagna. 16 le squadre iscritte al torneo riservato agli under 18. Per la prima volta lunedì 13 insieme alle finali delle 4 categorie verrà giocata anche una partita under 14 che vedrà in campo i ragazzi delle scuole medie riminesi. Il Paganello non è solo sport, ma anche tanto spettacolo e dallo scorso anno un vero e proprio laboratorio per la diffusione delle pratiche di consumo sostenibile. Sempre venerdì scenderanno sul Red Carpet i funamboli del Frisbee Freestyle, e poi tanti momenti di gioco e intrattenimento per grandi e piccoli animeranno il villaggio del Paganello. Non mancheranno le feste e la musica sotto il tetto del “Pagacolosseum”. Sul palcoscenico del circo del Paganello saliranno venerdì 10 aprile i vincitori della prima edizione di PagaIdol. Secondo anno poi del progetto triennale GreenPaganello, che vede la manifestazione della Pasqua Riminese visitata da migliaia di persone, quale laboratorio per la costruzione di un protocollo che indichi le linee guida per trasformare eventi di questa portata in momenti totalmente eco-sostenibili e a basso impatto ambientale. Parlando però di ambiente non dobbiamo dimenticare il territorio di Rimini ricco di tradizioni culinarie e eccellenze eno-gastronomiche, che i visitatori potranno conoscere grazie al rinnovarsi della collaborazione con i produttori locali impegnati nel padiglione VinoFest. Da giovedì 9 a lunedì 13 aprile la spiaggia di Marina Centro di Rimini si trasformerà ancora una volta nel grande villaggio del Paganello, che vive incessantemente da mattino fino a sera offrendo a tutti la sua ricetta inimitabile: sport, agonismo, divertimento, spettacolo e il grande crogiuolo di lingue, visi e colori degli oltre 1500 atleti di ogni età e provenienza. Il Paganello 2009 "Alea Iacta Est" è organizzato da "Cota & Tequila Production" in collaborazione con la Regione Emilia Romagna, la Provincia di Rimini e il Comune di Rimini. INFO: www.paganello.com

[ Torna alle news ]

           

CREATTIVA.info© 2005
Designed and engineered by Nexis