01/09/2008

La mostra di Franco Azzinari prolungata fino all'8 settembre

Dopo l’annuncio delle aperture straordinarie della Rocca di Montefiore Conca, oggi l’amministrazione comunale annuncia con gran piacere che anche la mostra di pittura “Vento e Silenzi tra le mura della Rocca” del maestro Franco Azzinari, la cui chiusura era prevista per domani 31 agosto, rimarrà allestita nelle suggestive sale della rocca malatestiana fino al giorno 8 settembre. La maestosa rocca riaperta al pubblico lo scorso 31 luglio, giorno in cui è stata inaugurata anche la mostra personale del M° Azzinari, per consentire una maggiore possibilità di visita a tutti coloro che desiderano effettuare un’escursione nel cuore della Valle del Conca, fino al 14 settembre rimarrà aperta tutti i giorni dalle 10.30 alle 13 e dalle 15 alle 19, poi, con gli stessi orari di visita il Castello sarà aperto nelle giornate di sabato e domenica fino alle fine di ottobre. Negli stessi orari di apertura della rocca quindi fino all’8 settembre sarà possibile anche ammirare le tele del M° Azzinari che raccontano di un viaggio nel silenzio attraverso le molteplici presenze del vento nella natura. La natura ha una voce segreta e mutevole che bisogna saper ascoltare e il pittore di origini calabresi sembra avere una particolare sensibilità in questo: ha saputo ha saputo dare forma attraverso il colore alla voce del vento e trasmettere attraverso la pittura le emozioni della natura e dell’uomo stesso. In ogni tela si può leggere un percorso dell’anima esposta alle intemperie della vita, al mutamento, ai tormenti e alla gioia. Per informazioni e prenotazione di visite guidate: Sistema Museo rende attivo un servizio di Infoline disponibile dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18 al numero 199.151.123. Comune di Montefiore Conca tel. 0541.980035 Franco Azzinari nasce a San Demetrio Corone, in provincia di Cosenza il 3 marzo 1949. Dopo la morte dei genitori, ancora giovanissimo abbandona la Calabria e inizia un vero e proprio viaggio culturale per il mondo. Attraversa l’Europa e per alcuni anni si stabilisce a Parigi dove rimane affascinato dall’impressionismo. Nel 1973 si trasferisce a Lerici dove nel 1974 inaugurerà la sua prima mostra personale che sancirà l’avvio della sua lunga carriera artistica. Nel 1977 riparte per alcuni viaggi verso l’estremo oriente sulle tracce delle civiltà più antiche, seguiti poi dagli Stati Uniti, Brasile e Seyschelles. Le sue opere sono presenti in numerose collezioni italiane e straniere. Nel 1992 durante un viaggio a Cuba, ritrarrà R Gregorio Fuentes – il marinaio di Hemingway, il presidente Castro, nature morte e paesaggi assolati. Mentre nel 2001 si dedicherà ai paesaggi greci. Nel 2002 l’amministrazione comunale di Altomonte (CS) dona ad Azzinari gli spazi della Torre Pallotta dove nel giugno dello stesso anno viene inaugurato il Museo Franco Azzinari. Azzinari per un periodo della sua vita ha scelto anche Montefiore Conca come luogo in cui vivere e lavorare.

[ Torna alle news ]

           

CREATTIVA.info© 2005
Designed and engineered by Nexis