18/04/2008

Torna a Saludecio la XXI edizione di SALUSERBE

SALUSERBE rappresenta ormai un punto di riferimento tra gli appuntamenti della primavera delle colline riminesi. Dall’aprile 1988 infatti la manifestazione si è ritagliata una sua precisa connotazione nel panorama regionale degli eventi dedicati all’erboristeria, alle piante, all’agricoltura, all’alimentazione naturale, alle medicine alternative, alla bioarchitettura, alla sostenibilità, all’ambiente in generale e al recupero della tradizione. La XXI edizione di Saluserbe, che si svolgerà quest’anno dal 25 al 27 aprile nel centro storico del suggestivo borgo di Saludecio, sarà dedicata al paesaggio e alle risorse naturalistiche del territorio, con riferimento agli alberi e alle piante della tradizione. Attenzione particolare sarà rivolta all’area del Rio di Montepetrino, individuata dalla Provincia di Rimini come una possibile nuova “area protetta” da sottoporre alla valutazione della Regione Emilia-Romagna. Le diverse tematiche saranno sviluppate in modo trasversale nei numerosi settori che caratterizzano la manifestazione. Infatti Saludecio, nelle tre giornate di Saluserbe, offrirà ai suoi visitatori un vasto programma: accanto ai convegni e agli incontri, di carattere più specialistico, si potranno trovare dislocate in diversi palazzi storici del centro mostre d’arte e dimostrazioni di lavori artigiani. Inoltre, per tutti gli amanti del naturale, per coloro che vanno alla ricerca di cibi coltivati secondo tecniche tradizionali, per chi preferisce rimedi antichi ma sempre efficaci, non mancherà il Mercatino di Primavera. Mentre per deliziare occhi e palato saranno a disposizione i classici punti ristoro che offriranno menù unici e strettamente a tema dedicati a Cibi e Delizie Verdi. Tanti anche gli spettacoli: dai classici interventi di “teatro di strada” a momenti di intrattenimento per grandi e piccini… Di grande interesse gli “Incontri del pomeriggio” che vedranno protagonisti due momenti: il 25 aprile alle 17.00 presso la sala consigliare del municipio si potranno ascoltare “I poeti per i borghi”, le straordinarie voci di Silvia Berardi, Lidiana Fabbri, Gabriele Bianchini, Vincenzo Sanchini: quattro poeti che regaleranno al pubblico versi sulla natura e la tradizione, in vernacolo e in italiano. Il giorno successivo, sabato 26 aprile alle 15.30 presso la stessa sala consigliare, sarà la volta del convegno “Montepetrino, ipotesi per un’area protetta”, organizzato dall’Assessorato all’Ambiente della Provincia di Rimini. L’incontro verterà sulla meravigliosa area del Rio di Montepetrino, dislocata nella porzione meridionale della Provincia tra gli abitati di Mondaino e Saludecio. Interverranno Giuseppe Sanchini, Sindaco di Saludecio; Cesarino Romani, Assessore all’Ambiente Provincia di Rimini; Lino Casini (biologo ambientale); Loris Bagli (botanico). Direttamente legata al convegno sarà la bella escursione, guidata dagli stessi Casini e Bagli che si svolgerà nella mattina del sabato (a partire dalle ore 9.00) proprio nella ricca area citata. Come da tradizione saranno numerose le “Mostre ed esposizioni”, dislocate in tutto il centro storico, a partire dall’opportunità, offerta sempre dalla Provincia di Rimini, di “inaugurare” uno straordinario strumento di promozione: Lo Sportello Ecoidea® Itinerante: il servizio che informa i cittadini sui comportamenti eco-compatibili da adottare nella vita di tutti i giorni. Si tratta di uno spazio informativo sulle buone pratiche di sostenibilità applicabili nella vita di tutti i giorni. Utilizzato per la prima volta durante la presente edizione di Saluserbe, offrirà un’occasione speciale per ricevere informazioni relative all’energia rinnovabile, al risparmio idrico ed energetico, agli acquisti verdi e tanto altro ancora. Ampio spazio sarà offerto anche all’arte, in particolare con la “mostra-performance simbolica” ideata da Marisa Russo e realizzata da 16 aritisti, dal titolo “Gelso & Seta: bozzoli di sogni”. Un percorso simbolico che parte dai gelsi storici di Cattolica fino a quelli di Saludecio: leggende, memoria storica e messaggi simbolici eterni, in una rivalutazione del sogno e della sensualità. Straordinarie fontane, in grado di rendere l’acqua che vi scorre come se fosse appena sgorgata dalla sorgente, saranno le protagoniste dell’esposizione “L’acqua dinamizzata”, a cura di Silvano Angelini. Il bellissimo palazzo Albini ospiterà invece tre mostre curate da Sabina Casa: “XeroFatArt” di Marino Calesini, un nuovo genere di pittura che prende spunto dalle xerofite (piante “succulente”) per raggiungere un’esplosione di vitalità espressa in maniera assolutamente unica; “Verdi d’Acqua” di Giampiero Perini che porta a Saludecio i suoi acquerelli preziosi, adagiati su carte scelte, spesso lavorate a mano per un risultato degno delle grandi opere. Infine, un classico di Saluserbe, la mostra-mercato dell’editore Massimo Panozzo: “Da assaporare e… da leggere”. Ancora acquerelli, ma anche olii e fotografie, daranno corpo a “Paesaggi dell’anima” di Keith Shorroks e Alexa Invrea e alla loro personale e sensibile visione della natura, fondata sulla filosofia steineriana. Per gli amanti dell’oriente, Paolo Maltoni e Fabio Ronci (“Aurasana”) offriranno dimostrazioni di Reiki e Shiatsu tailandese. Ma anche i più piccoli avranno il loro spazio per imparare attraverso il divertimento. L’associazione Titerelando infatti porta a Saludecio i suoi “Eco-giochi”: bambole in legno non proveniente da deforestazione e l’happy mais, i cilindretti colorati costruiti con Mater-bio (la bio plastica derivata dal mais). A disposizione laboratori creativi per grandi e piccini. A tutto questo si aggiungeranno numerosi spettacoli, il ricco mercatino a tema e l’opportunità di deliziare il palato nei diversi punti ristoro dislocati su tutto il territorio saludecese. Ingresso libero.

[ Torna alle news ]

           

CREATTIVA.info© 2005
Designed and engineered by Nexis